Modulistica unica regionale per le attività produttive e l’attività edilizia

Modulistica unica regionale per le attività produttive e l’attività edilizia – Semplificazione – Programmazione – Regione – Regione Toscana

Dopo l’entrata in vigore del d.lgs 222/2016, con l’Accordo Stato, Regioni e Autonomie Locali del 4 maggio 2017 sono stati adottati i moduli unici nazionali in materia di attività commerciali e assimilate e in materia di attività edilizia.

Così come previsto dall’Accordo, la Regione Toscana ha provveduto con Delibera della Giunta regionale n.646 del 19 giugno 2017, ad adeguare nei termini i moduli unici nazionali alle specifiche normative regionali di settore.
Per quanto riguarda la modulistica in materia di attività commerciali e assimilate, i moduli unici regionali definitivi, approvati con Delibera della Giunta regionale n.646 del 19 giugno 2017, sono stati inseriti nella banca dati regionale SUAP e resi disponibili sul servizio telematico di Accettazione unico di livello regionale – STAR.
Per quanto riguarda la modulistica in materia edilizia, essendo in corso l’adeguamento della l.r. 65/2014 alle modifiche al dpr 380/2001 di cui al d.lgs 222/2016, con la medesima deliberazione sono stati approvati in via provvisoria i moduli unici regionali di SCIA edilizia, CILA, CIL, Comunicazione di fine lavori e Attestazione asseverata di agibilità, rinviando l’adozione di moduli unici regionali definitivi all’entrata in vigore delle modifiche alla normativa regionale sul governo del territorio.
Resta valido il modulo unico regionale di permesso di costruire approvato con Delibera della Giunta regionale n. 36 del 19 gennaio 2015 che verrà aggiornato con successivo Accordo Stato, Regioni e Autonomie Locali.
I moduli provvisori sono stati predisposti a partire da quelli attualmente in uso – che già tengono conto delle specificità delle varie normative regionali di settore – adeguandoli a quanto previsto dal D. lgs 222/2016 in ordine al regime amministrativo degli interventi edilizi.
Le versioni PDF/A editabili dei nuovi modelli unici regionali in materia edilizia saranno resi disponibili solo a seguito di approvazione dei moduli unici regionali definitivi cui si provvederà con successiva deliberazione della Giunta regionale, dopo l’entrata in vigore delle modifiche alla l.r. 65/2014.

MODULI: